albert einstein 194184_tnCos’è il Liceo Scientifico delle Scienze Applicate?

La recente riforma della Scuola secondaria ha ripreso la piu’ importante sperimentazione degli ultimi venti anni, quella del Liceo Scientifico Tecnologico, facendola  confluire nel nuovo Liceo Scientifico delle Scienze Applicate.

“Il percorso del Liceo Scientifico è indirizzato allo studio del nesso tra cultura scientifica e tradizione umanistica. Favorisce l’acquisizione delle conoscenze e dei metodi propri della matematica, della fisica e delle scienze naturali. Guida lo studente ad approfondire e sviluppare le conoscenze e le abilità e a maturare le competenze necessarie per seguire lo sviluppo della ricerca scientifica e tecnologica e per individuare le interazioni tra le diverse forme del sapere, assicurando la padronanza dei linguaggi, delle tecniche e delle metodologie relative, anche attraverso la pratica laboratoriale”.

Il percorso del Liceo opzione Scienze Applicate, pur mantenendo  le caratteristiche educative e culturali della struttura liceale, potenzia l’ambito scientifico con particolare riferimento alle scienze matematiche, sperimentali ed informatiche e alle loro applicazioni.

Questo corso possiede le caratteristiche necessarie per rendere la preparazione degli alunni adeguata alle richieste formative della società del terzo millennio, infatti:

  • è l’unico liceo con l’informatica come materia specifica dal primo anno di studio,
  • ha un rilevante numero di ore relative a materie scientifiche (matematica, fisica, chimica, scienze naturali)
  • fonda l’apprendimento nell’uso intensivo dei laboratori

Il Liceo fornisce una solida preparazione di base per l’accesso ad ogni facoltà universitaria.

Gli studenti, a conclusione del percorso di studio, oltre a raggiungere i risultati di apprendimento comuni, dovranno:

  • aver appreso concetti, principi e teorie scientifiche anche attraverso esemplificazioni operative di laboratorio;
  • elaborare l’analisi critica dei fenomeni considerati, la riflessione metodologica sulle procedure sperimentali e la ricerca di strategie atte a favorire la scoperta scientifica;
  • analizzare le strutture logiche coinvolte ed i modelli utilizzati nella ricerca scientifica;
  • individuare le caratteristiche e l’apporto dei vari linguaggi (storico-naturali, simbolici, matematici, logici, formali, artificiali);
  • comprendere il ruolo della tecnologia come mediazione fra scienza e vita quotidiana;
  • saper utilizzare gli strumenti informatici in relazione all’analisi dei dati e alla modernizzazione di specifici e individuare la funzione dell’informatica nello sviluppo scientifico;
  • saper applicare i metodi della scienze in diversi ambiti.

Come e’ strutturato?

In tre percorsi: il percorso base(27 ore), il percorso Tecno  (27+2 ore di matematica/fisica), il percorso Info (27+2  ore di Informatica).

Cio’ al fine di offrire itinerari differenziati in grado di soddisfare ogni esigenza ed interesse in campo scientifico